Ultime News

Nuova Zelanda: la tutela delle risorse idriche per una produzione sostenibile

La produzione di latte è vitale per la Nuova Zelanda. Di conseguenza la sostenibilità rappresenta il riferimento fondamentale che connette, in generale, quanti operano lungo la filiera produttiva a tutta la popolazione ed anche ai consumatori finali. Già nel 2003 Fonterra e la pubblica amministrazione avevano sottoscritto un impegno per contrastare i riflessi negativi sull’ambiente delle produzioni zootecniche arrivando al cosiddetto water accord del 2014, una serie di misure tese a prevenire lo sversamento di reflui nelle acque (o comunque una loro contaminazione dalle attività animali) e dunque a salvaguardare le condizioni ambientali. Fra queste figurano, ad esempio, il limite di pascolamento fino ad un metro dal ciglio di fossi e canali, il suo divieto nelle zone umide, la misurazione delle perdite in azoto e fosforo, l’ottimizzazione delle concimazioni. Le

Nuova Zelanda: la tutela delle risorse idriche per una produzione sostenibile

La produzione di latte è vitale per la Nuova Zelanda. Di conseguenza la sostenibilità rappresenta il riferimento fondamentale che connette, in generale, quanti operano lungo la filiera produttiva a tutta la popolazione ed anche ai consumatori finali. Già nel 2003 Fonterra e la pubblica amministrazione avevano sottoscritto un impegno per contrastare i riflessi negativi sull’ambiente delle produzioni zootecniche arrivando al cosiddetto water accord del 2014, una serie di misure tese a prevenire lo sversamento di reflui nelle acque (o comunque una loro contaminazione dalle attività animali) e dunque a salvaguardare le condizioni ambientali. Fra queste figurano, ad esempio, il limite di pascolamento fino ad un metro dal ciglio di fossi e canali, il suo divieto nelle zone umide, la misurazione delle perdite in azoto e fosforo, l’ottimizzazione delle concimazioni. Le

UE: export dairy e produzione di latte in crescita

Latte, riprende la corsa europea alla produzione? I dati del mese di aprile mettono in evidenza un incremento per l’UE-28

Italia: cresce il valore dei prodotti dairy esportati

Nel primo trimestre del 2017 il valore delle esportazioni dei prodotti lattiero caseari Made in Italy cresce del 10,9% su

Maggiori importazioni di Mais previste per l’UE [Mais e Soia - n°6/2017]

Il Dipartimento per l’Agricoltura Statunitense ha divulgato il rapporto WASDE di Giugno 2017, che prevede per la stagione 2017-18 una

Maggiori importazioni di Mais previste per l’UE [Mais e Soia - n°6/2017]

Il Dipartimento per l’Agricoltura Statunitense ha divulgato il rapporto WASDE di Giugno 2017, che prevede per la stagione 2017-18 una

UE: export dairy e produzione di latte in crescita

Latte, riprende la corsa europea alla produzione? I dati del mese di aprile mettono in evidenza un incremento per l’UE-28

Italia: cresce il valore dei prodotti dairy esportati

Nel primo trimestre del 2017 il valore delle esportazioni dei prodotti lattiero caseari Made in Italy cresce del 10,9% su

Maggiori importazioni di Mais previste per l’UE [Mais e Soia - n°6/2017]

Il Dipartimento per l’Agricoltura Statunitense ha divulgato il rapporto WASDE di Giugno 2017, che prevede per la stagione 2017-18 una

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

 
coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Il Grafico

Alimento Simulato

Composizione dell'Alimento SimulatoCLAL.it ha elaborato un nuovo strumento di studio del costo dell’alimentazione bovina. Alimento Simulato: è un modello teorico di alimento composto per il 70% di mais e per il 30% di farina di estrazione di soia (tenore proteico 44% sul tal quale). La soia è driver del prezzo degli alimenti proteici, mentre il mais è driver del prezzo degli alimenti energetici. Alimento Simulato può essere quindi utilizzato per interpretare l’andamento dei costi alimentari riferibili agli alimenti concentrati, con dati costantemente aggiornati. È interessante confrontare il modello

Più Lette
nell'ultimo mese

Il prezzo del Burro va fuori scala

Gli operatori italiani ed internazionali si stanno confrontando con una situazione singolare: i prezzi del Burro, della Panna (crema) e del Burro Anidro hanno raggiunto livelli senza precedenti. Il trend è tuttora in aumento, e diventa quanto mai necessario comprenderne le cause. Sud Est asiatico, Medio Oriente e le altre principali aree importatrici di questi prodotti aumentano la domanda, che però non può essere soddisfatta. Il motivo è la minor disponibilità di latte. UE-28, Australia, Argentina e Nuova Zelanda hanno evidenziato una diminuzione delle produzioni di latte rispetto all’anno precedente a partire da Giugno 2016, principalmente per effetto del ridotto prezzo del latte alla stalla. Anche l’incontrarsi delle stagionalità influisce: ci avviciniamo ad un periodo in cui l’emisfero del Nord inizia la discesa dal picco stagionale, mentre l’emisfero Sud riprende gradualmente le consegne. Partendo da queste basi, lo Slideshow Burro e Panna accompagna gli Operatori in un’analisi più completa di questi mercati, visualizzando con grafici e tabelle l’andamento di Produzioni, Consumi, Import/Export, Stock e Prezzi. Attenzione: lo Slideshow Burro e Panna è aperto a tutti gli utenti per una settimana solamente

Reinventare il dairy

Il calo nei consumi di latte è una evidenza che colpisce tanti paesi sulle due sponde dell’Atlantico. Negli Stati Uniti questo andamento, che sembra ormai inesorabile, colpisce le diverse tipologie di latte scremato. Invece i consumi di latte intero, bio, non OGM sono in crescita e fanno profitto, il che dimostra come le imprese debbano adattarsi al mercato, evitare il prodotto generico ed investire sul marchio. La stesso significato hanno le oltre 350 mila tonnellate di formaggio fuso stoccate nei

Il prezzo del Burro va fuori scala

Gli operatori italiani ed internazionali si stanno confrontando con una situazione singolare: i prezzi del Burro, della Panna (crema) e del Burro Anidro hanno raggiunto livelli senza precedenti. Il trend è tuttora in aumento, e diventa quanto mai necessario comprenderne le cause. Sud Est asiatico, Medio Oriente e le altre principali aree importatrici di questi prodotti aumentano la domanda, che però non può essere soddisfatta. Il motivo è la minor disponibilità di latte. UE-28, Australia, Argentina e Nuova Zelanda hanno evidenziato una diminuzione delle produzioni di latte rispetto all’anno precedente a partire da Giugno 2016, principalmente per effetto del ridotto prezzo del latte alla stalla. Anche l’incontrarsi delle stagionalità influisce: ci avviciniamo ad un periodo in cui l’emisfero del Nord inizia la discesa dal picco stagionale, mentre l’emisfero Sud riprende gradualmente le consegne. Partendo da queste basi, lo Slideshow Burro e Panna accompagna gli Operatori in un’analisi più completa di questi mercati, visualizzando con grafici e tabelle l’andamento di Produzioni, Consumi, Import/Export, Stock e Prezzi. Attenzione: lo Slideshow Burro e Panna è aperto a tutti gli utenti per una settimana solamente

Reinventare il dairy

Il calo nei consumi di latte è una evidenza che colpisce tanti paesi sulle due sponde dell’Atlantico. Negli Stati Uniti questo andamento, che sembra ormai inesorabile, colpisce le diverse tipologie di latte scremato. Invece i consumi di latte intero, bio, non OGM sono in crescita e fanno profitto, il che dimostra come le imprese debbano adattarsi al mercato, evitare il prodotto generico ed investire sul marchio. La stesso significato hanno le oltre 350 mila tonnellate di formaggio fuso stoccate nei

Il prezzo del Burro va fuori scala

Gli operatori italiani ed internazionali si stanno confrontando con una situazione singolare: i prezzi del Burro, della Panna (crema) e del Burro Anidro hanno raggiunto livelli senza precedenti. Il trend è tuttora in aumento, e diventa quanto mai necessario comprenderne le cause. Sud Est asiatico, Medio Oriente e le altre principali aree importatrici di questi prodotti aumentano la domanda, che però non può essere soddisfatta. Il motivo è la minor disponibilità di latte. UE-28, Australia, Argentina e Nuova Zelanda hanno evidenziato una diminuzione delle produzioni di latte rispetto all’anno precedente a partire da Giugno 2016, principalmente per effetto del ridotto prezzo del latte alla stalla. Anche l’incontrarsi delle stagionalità influisce: ci avviciniamo ad un periodo in cui l’emisfero del Nord inizia la discesa dal picco stagionale, mentre l’emisfero Sud riprende gradualmente le consegne. Partendo da queste basi, lo Slideshow Burro e Panna accompagna gli Operatori in un’analisi più completa di questi mercati, visualizzando con grafici e tabelle l’andamento di Produzioni, Consumi, Import/Export, Stock e Prezzi. Attenzione: lo Slideshow Burro e Panna è aperto a tutti gli utenti per una settimana solamente

Reinventare il dairy

Il calo nei consumi di latte è una evidenza che colpisce tanti paesi sulle due sponde dell’Atlantico. Negli Stati Uniti questo andamento, che sembra ormai inesorabile, colpisce le diverse tipologie di latte scremato. Invece i consumi di latte intero, bio, non OGM sono in crescita e fanno profitto, il che dimostra come le imprese debbano adattarsi al mercato, evitare il prodotto generico ed investire sul marchio. La stesso significato hanno le oltre 350 mila tonnellate di formaggio fuso stoccate nei

Aumenta l’import cinese di prodotti dairy: bene la Francia e l’Italia (per il formaggio)

Nei primi quattro mesi del 2017 crescono dell’1,04% su base tendenziale le importazioni lattiero casearie cinesi in equivalente latte (ME), a conferma di uno stato di salute del mercato in chiave di volumi e di valore. I migliori risultati per export verso la Cina li mettono a segno l’UE-28 e gli USA mentre frena l’Oceania. Bene per l’UE-28 le esportazioni di WMP, SMP, formaggi e panna. Nel contesto comunitario, la Francia brilla per export di WMP (+682%), SMP (+21%), polvere

Aumenta l’import cinese di prodotti dairy: bene la Francia e l’Italia (per il formaggio)

Nei primi quattro mesi del 2017 crescono dell’1,04% su base tendenziale le importazioni lattiero casearie cinesi in equivalente latte (ME), a conferma di uno stato di salute del mercato in chiave di volumi e di valore. I migliori risultati per export verso la Cina li mettono a segno l’UE-28 e gli USA mentre frena l’Oceania. Bene per l’UE-28 le esportazioni di WMP, SMP, formaggi e panna. Nel contesto comunitario, la Francia brilla per export di WMP (+682%), SMP (+21%), polvere