Dai formaggi alle polveri, le strategie USA premiano l’export

Complice l’indebolimento del dollaro, l’export lattiero caseario statunitense nel primo semestre del 2017 è cresciuto del 12,5% in quantità e del 26,7% in valore, rispetto allo stesso periodo del 2016.
Le esportazioni totali in equivalente latte (ME) sono aumentate del 19,29%, in particolare verso il Sud Est Asiatico, l’America Centrale e l’America Latina. Allo stesso tempo, sono diminuite le importazioni in equivalente latte: 5,63 per cento.

I primi sei mesi di quest’anno segnano un balzo del 23,4% su base tendenziale delle esportazioni di formaggi Made in USA, con Messico, Corea del Sud, Giappone e Australia i principali paesi importatori. Positivo anche il rimbalzo dei prezzi: +25,8%, per oltre 726 milioni di dollari di ricavi.
L’incremento delle vendite verso nuovi mercati è una scelta quasi obbligata per gli Stati Uniti, per alleggerire le scorte. Lo scorso giugno nei magazzini c’erano 597.300 tonnellate di formaggio, il 15,3% in più rispetto al mese di giugno 2015.

Quanto alla panna, le esportazioni sono cresciute del 338,8% fra gennaio e giugno 2017, con Messico e Canada primi paesi per destinazione.

Crescono a ritmi sostenuti anche le esportazioni di SMP: +19,9% in quantità e +31,3% in valore. Messico, Filippine, Cina, Indonesia, Malesia, Vietnam, Pakistan sono i primi paesi di destinazione, con il Messico che da solo ha una quota di mercato del 47 per cento.
Il forte aumento delle vendite di SMP è dovuto ai prezzi. Con le quotazioni a 1.664 €/ton, gli USA sono in linea con l’ultimo risultato del Global Dairy Trade (1.663 €/ton), ma rimangono più competitivi rispetto all’Oceania (1.697 €/ton) e all’Unione Europea (1.815 €/ton).

Le importazioni americane di formaggio nei primi sei mesi del 2017 sono diminuite dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2016. Non è stato così per l’Italia che, grazie alla forza delle proprie DOP, porta a casa risultati lusinghieri. I formaggi Made in Italy hanno migliorato le performance negli USA, con un incremento delle quantità esportate del 3,8% rispetto ai primi sei mesi del 2016. Analizzando un periodo più lungo, se fra gennaio e giugno del 2014 l’Italia ha inviato 12.633 tonnellate di formaggio, nel primo semestre di quest’anno sono state inviate oltre oceano 16.444 tonnellate, a conferma del fatto che la qualità delle produzioni italiane è ricercata.

Un po’ in tutto il mondo si sta vivendo un rilancio dei consumi della crema di latte: si tratta di un segnale legato a nuovi fenomeni di consumo.

STATI UNITI: Trade prodotti lattieri caseari nell’anno corrente (Gen-Giu)
  EXPORT (Ton)
2017 ± su 2016
Formaggi 173.750 +23,4%
SMP Polv. latte Screm 309.052 +19,9%
Polvere di Siero 257.356 +13,1%
Latte infanzia 18.697 +15,2%
Lattosio uso farm. 130.260 +3,6%
Burro 15.159 +0,8%
Latte e panna 52.675 +6,7%
di cui:
- Latte sfuso e conf. 37.883 -17,6%
- Crema di latte 14.792 +338,8%
Yogurt e latticello 7.810 +6,8%
Lattosio uso alim. 43.198 -13,1%
WMP Polv. latte Int. 11.853 -19,6%
Latte cond. 8.827 -10,2%
Caseinati 891 -25,6%
Caseine 880 -11,4%
EXPORT TOTALE 1.030.408 +12,5%
  IMPORT (Ton)
2017 ± su 2016
Formaggi 87.611 -11,0%
Caseine 25.682 -13,2%
Polvere di Siero 46.568 +16,7%
Burro 20.922 -20,5%
Caseinati 12.762 +17,4%
Latte cond. 16.188 +1,5%
Yogurt e latticello 8.928 +91,4%
WMP Polv. latte Int. 11.383 +82,3%
Latte e panna 10.664 +72,5%
di cui:
- Latte sfuso e conf. 3.527 +93,3%
- Crema di latte 7.138 +63,8%
Latte infanzia 2.171 +112,3%
Lattosio uso alim. 455 +242,8%
Lattosio uso farm. 1.851 +3,7%
SMP Polv. latte Screm 152 -73,6%
IMPORT TOTALE 245.336 +1,5%
Elaborazione CLAL su dati IHS Elaborazione CLAL su dati IHS
VALORI (Mio USD) 2014 2015 2016 Anno corrente (Gen-Giu)
2016 2017 ± su 2016
Export (E) 6.348 4.469 3.952 1.820 2.307 +26,7%
Import (I) 2.574 2.617 2.432 1.206 1.145 -5,1%
Bilancio (E – I) 3.773 1.852 1.520 614 1.162  
 

CLAL.it -  USA: Export di formaggi (cumulato mensile)

CLAL.it – USA: Export di formaggi (cumulato mensile)

CLAL.it - USA: Export di panna (cumulato mensile)

CLAL.it – USA: Export di panna (cumulato mensile)

CLAL.it - USA: Import di Formaggi (cumulato mensile)

CLAL.it – USA: Import di Formaggi (cumulato mensile)

TwitterLinkedInFacebook... condividi
CLAL Team
Informazioni su

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Pubblicato in Export, Import, USA

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter in Italiano

La Newsletter è gratuita, e ti terrà sempre aggiornato con gli ultimi articoli pubblicati su CLAL News!
privacy policy

  • Frequenza della Newsletter