Il Sud America è carente di crema [News Sud America n°3/2017]

Periodo: 6 Febbraio – 3 Marzo 2017

Argentina

  • Produzione di latte: continua a diminuire, a causa dell’elevato numero di vacche morte a seguito delle recenti inondazioni.
  • Situazione meteo: migliorata negli stati di Córdoba e Santa Fe, recentemente inondati. Tuttavia le calde temperature estive aumentano lo stress delle vacche in lattazione.
  • Informazioni dal mercato: con la riapertura delle scuole aumenta il consumo di latte in bottiglia. L’offerta di latte non è sufficiente a coprire il fabbisogno degli impianti di trasformazione. In questa situazione, alcuni trasformatori preferiscono produrre formaggio anziché polveri.

Uruguay

  • Produzione di latte: si è stabilizzata, dopo un periodo di minori produzioni condizionate dalle alte temperature e dai paddock fangosi alla stalla.
  • Informazioni dal mercato: l’offerta di latte è sufficiente a soddisfare le necessità della trasformazione. Tuttavia i contenuti di grasso e proteine nel latte sono stagionalmente bassi: ne deriva una minor produzione di burro.

Brasile

  • Produzione di latte: in diminuzione stagionale, accentuata dalle condizioni climatiche instabili e dalle alte temperature diurne. La produzione ridotta sostiene i prezzi del latte alla stalla.
  • Informazioni dal mercato: i contenuti di grasso e proteine nel latte sono bassi, e l’offerta di latte non è sufficiente a soddisfare la forte domanda dei trasformatori. Il mercato della crema è rafforzato dalla minor disponibilità di grasso e dalla forte richiesta dei produttori di burro ed altri prodotti a base di crema. Nel sud del Brasile il caldo estivo stimola una rapida crescita di soia e mais.
CONSEGNE DI LATTE
  • Argentina: -14,38% (2016 vs. 2015)
  • Uruguay: -1,45% (Gen 2017 vs. Gen 2016)
  • Brasile: -5,08% (Gen-Set 2016 vs. Gen-Set 2015)
  • Cile: -0,29% (Gen 2017 vs. Gen 2016)

SMP prezzi per 1,25% butterfat: 2.575 - 2.775 U.S. $/MT, F.O.B. port (circa 2.432 - 2.621 €/ton).
Prezzi all’export in aumento. La produzione e gli stock di SMP sono diminuiti per effetto della minor disponibilità di latte. L’offerta di SMP è inferiore alla domanda. L’export da Uruguay ed Argentina verso il Brasile è attivo, anche grazie ad un real brasiliano forte.

WMP prezzi per 26% butterfat: 2.850 - 3.450 U.S. $/MT, F.O.B. port (circa 2.692 – 3.259 €/ton).
I prezzi hanno seguito i risultati delle aste GDT, prima aumentando e poi diminuendo leggermente. I prezzi minimi riflettono le moderate esportazioni da Uruguay e Argentina verso Algeria e Russia. Il real brasiliano è forte e favorisce l’import. L’offerta di WMP, sebbene in diminuzione, appare comunque sufficiente a soddisfare la domanda.

Il governo argentino pianifica di aumentare i volumi di prodotti lattiero-caseari esportati in Messico.
Il governo uruguaiano continua a sostenere l’industria lattiero-casearia nazionale con prestiti e alcuni aiuti agli allevatori.

CLAL.it - Le stagioni produttive negli emisferi Nord e Sud

CLAL.it – Le stagioni produttive negli emisferi Nord e Sud

Fonte: USDA tradotto e riassunto dal Team di CLAL
Note: Le valutazioni circa l’andamento del mercato sono espresse considerando i prezzi in dollari USA
Maggiori informazioni suk mercato lattiero-caseario in Argentina, Brasile e Cile sono disponibili su CLAL.it

TwitterLinkedInFacebook... condividi
CLAL Team
Informazioni su

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Pubblicato in News Sud America, Sud America

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter in Italiano

La Newsletter è gratuita, e ti terrà sempre aggiornato con gli ultimi articoli pubblicati su CLAL News!
privacy policy

  • Frequenza della Newsletter