Ultime News

USA: forte aumento delle esportazioni di burro e panna in Canada

VOLUMI: Le esportazioni degli Stati Uniti nel mese di OTTOBRE 2016 confrontate con Ottobre 2015 sono aumentate in volume relativamente a: Burro (+178.9%) Crema di latte (+826.5%) Formaggi (+5.3%) SMP (+14.4%) Polvere di Siero (+28.1%) sono diminuite quelle di: WMP (-23.9%) Latte condensato (-3.3%) Latte sfuso e conf. (-16.1%) Yogurt e latticello (-6.0%) PREZZI UNITARI: I prezzi unitari delle esportazioni degli Stati Uniti del mese di OTTOBRE 2016 confrontati con Ottobre 2015 sono aumentati relativamente a: Burro (+31.9%) Latte sfuso e conf. (+29.5%) Yogurt e latticello (+15.8%) Latte condensato (+7.1%) sono diminuiti quelli di: Crema di latte (-3.3%) Formaggi (-4.4%) SMP (-10.5%) WMP (-15.3%) Polvere di Siero (-22.3%) I principali Paesi importatori di Burro nei primi 10 mesi del 2016 (anno in corso) sono: Mexico, le cui importazioni – pari

USA: forte aumento delle esportazioni di burro e panna in Canada

VOLUMI: Le esportazioni degli Stati Uniti nel mese di OTTOBRE 2016 confrontate con Ottobre 2015 sono aumentate in volume relativamente a: Burro (+178.9%) Crema di latte (+826.5%) Formaggi (+5.3%) SMP (+14.4%) Polvere di Siero (+28.1%) sono diminuite quelle di: WMP (-23.9%) Latte condensato (-3.3%) Latte sfuso e conf. (-16.1%) Yogurt e latticello (-6.0%) PREZZI UNITARI: I prezzi unitari delle esportazioni degli Stati Uniti del mese di OTTOBRE 2016 confrontati con Ottobre 2015 sono aumentati relativamente a: Burro (+31.9%) Latte sfuso e conf. (+29.5%) Yogurt e latticello (+15.8%) Latte condensato (+7.1%) sono diminuiti quelli di: Crema di latte (-3.3%) Formaggi (-4.4%) SMP (-10.5%) WMP (-15.3%) Polvere di Siero (-22.3%) I principali Paesi importatori di Burro nei primi 10 mesi del 2016 (anno in corso) sono: Mexico, le cui importazioni – pari

Il peso del settore lattiero-caseario sull’economia neozelandese

Il latte gioca un ruolo fondamentale sull’economia della Nuova Zelanda. Le difficoltà che il mercato lattiero-caseario deve affrontare ormai da

Aumenta il prezzo della WMP in Sud America [News Sud America n°3/2016]

Periodo: 14 – 25 Novembre 2016 Argentina Produzione di latte: in diminuzione stagionale, riesce comunque a soddisfare le necessità dell’industria di trasformazione.

Cambiano i consumi alimentari

Social, gourmet, distintivo-identitario, biologico, attento alla salute, sostenibile (nei confronti dell’ambiente, dell’economia e della società/occupazione), ogm-free, etnico. A tavola le

Cambiano i consumi alimentari

Social, gourmet, distintivo-identitario, biologico, attento alla salute, sostenibile (nei confronti dell’ambiente, dell’economia e della società/occupazione), ogm-free, etnico. A tavola le

Il peso del settore lattiero-caseario sull’economia neozelandese

Il latte gioca un ruolo fondamentale sull’economia della Nuova Zelanda. Le difficoltà che il mercato lattiero-caseario deve affrontare ormai da

Aumenta il prezzo della WMP in Sud America [News Sud America n°3/2016]

Periodo: 14 – 25 Novembre 2016 Argentina Produzione di latte: in diminuzione stagionale, riesce comunque a soddisfare le necessità dell’industria di trasformazione.

Cambiano i consumi alimentari

Social, gourmet, distintivo-identitario, biologico, attento alla salute, sostenibile (nei confronti dell’ambiente, dell’economia e della società/occupazione), ogm-free, etnico. A tavola le

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

 
coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Il Grafico

Alimento Simulato

Composizione dell'Alimento SimulatoCLAL.it ha elaborato un nuovo strumento di studio del costo dell’alimentazione bovina. Alimento Simulato: è un modello teorico di alimento composto per il 70% di mais e per il 30% di farina di estrazione di soia (tenore proteico 44% sul tal quale). La soia è driver del prezzo degli alimenti proteici, mentre il mais è driver del prezzo degli alimenti energetici. Alimento Simulato può essere quindi utilizzato per interpretare l’andamento dei costi alimentari riferibili agli alimenti concentrati, con dati costantemente aggiornati. È interessante confrontare il modello

Più Lette
nell'ultimo mese

L’offerta di Mais aumenta più velocemente della domanda [Mais e Soia - n°11/2016]

Il Dipartimento per l’Agricoltura Statunitense ha divulgato il rapporto WASDE di Novembre 2016, che prevede per la stagione 2016-17 un aumento delle produzioni mondiali di Mais (1030.53 Mio t) e di Soia (336.09 Mio t), rispetto alle stime formulate a Ottobre. Le previsioni riflettono maggiori raccolti di Mais attesi negli Stati Uniti, in Ucraina e Russia, con un aumento delle rese dei terreni, e maggiori raccolti di Soia negli Stati Uniti, Russia e Messico. Negli Stati Uniti l’impiego di Mais nella produzione di etanolo è previsto in aumento di 0.63 Mio t rispetto alle previsioni del mese scorso, mentre l’impiego di Mais in ambito FSI (food, seed and industrial) è stimato in aumento di 1.52 Mio t. Con un’offerta che cresce più velocemente della domanda, gli stock finali di Mais sono attesi a 13.08 Mio t. Nonostante l’aumento dell’offerta di Soia negli Stati Uniti, la trasformazione in farina e olio (crush) è prevista in diminuzione di 0.54 Mio t, soprattutto per la riduzione delle esportazioni di farina. Rallentano le vendite verso diversi mercati, tra cui Messico, Canada, Thailandia e UE. Anche il consumo interno di farina di Soia è in leggero calo.  

Cina: import di latte confezionato in continuo aumento ma… a quali prezzi?

VOLUMI: Le importazioni della Cina nel mese di OTTOBRE 2016 confrontate con Ottobre 2015 sono aumentate in volume relativamente a: Latte confezionato (+24.6%) Formaggi (+39.1%) Latte per l’infanzia (+31.3%) SMP (+14.0%) Polvere di Siero (+9.0%) sono diminuite quelle di: Crema di latte (-7.2%) WMP (-10.7%) Burro (-18.7%) PREZZI UNITARI: I prezzi unitari delle importazioni della Cina del mese di OTTOBRE 2016 confrontati con Ottobre 2015 sono aumentati relativamente a: Crema di latte (+51.1%) Burro (+11.3%) sono diminuiti quelli di: Latte

L’offerta di Mais aumenta più velocemente della domanda [Mais e Soia - n°11/2016]

Il Dipartimento per l’Agricoltura Statunitense ha divulgato il rapporto WASDE di Novembre 2016, che prevede per la stagione 2016-17 un aumento delle produzioni mondiali di Mais (1030.53 Mio t) e di Soia (336.09 Mio t), rispetto alle stime formulate a Ottobre. Le previsioni riflettono maggiori raccolti di Mais attesi negli Stati Uniti, in Ucraina e Russia, con un aumento delle rese dei terreni, e maggiori raccolti di Soia negli Stati Uniti, Russia e Messico. Negli Stati Uniti l’impiego di Mais nella produzione di etanolo è previsto in aumento di 0.63 Mio t rispetto alle previsioni del mese scorso, mentre l’impiego di Mais in ambito FSI (food, seed and industrial) è stimato in aumento di 1.52 Mio t. Con un’offerta che cresce più velocemente della domanda, gli stock finali di Mais sono attesi a 13.08 Mio t. Nonostante l’aumento dell’offerta di Soia negli Stati Uniti, la trasformazione in farina e olio (crush) è prevista in diminuzione di 0.54 Mio t, soprattutto per la riduzione delle esportazioni di farina. Rallentano le vendite verso diversi mercati, tra cui Messico, Canada, Thailandia e UE. Anche il consumo interno di farina di Soia è in leggero calo.  

Cina: import di latte confezionato in continuo aumento ma… a quali prezzi?

VOLUMI: Le importazioni della Cina nel mese di OTTOBRE 2016 confrontate con Ottobre 2015 sono aumentate in volume relativamente a: Latte confezionato (+24.6%) Formaggi (+39.1%) Latte per l’infanzia (+31.3%) SMP (+14.0%) Polvere di Siero (+9.0%) sono diminuite quelle di: Crema di latte (-7.2%) WMP (-10.7%) Burro (-18.7%) PREZZI UNITARI: I prezzi unitari delle importazioni della Cina del mese di OTTOBRE 2016 confrontati con Ottobre 2015 sono aumentati relativamente a: Crema di latte (+51.1%) Burro (+11.3%) sono diminuiti quelli di: Latte

L’offerta di Mais aumenta più velocemente della domanda [Mais e Soia - n°11/2016]

Il Dipartimento per l’Agricoltura Statunitense ha divulgato il rapporto WASDE di Novembre 2016, che prevede per la stagione 2016-17 un aumento delle produzioni mondiali di Mais (1030.53 Mio t) e di Soia (336.09 Mio t), rispetto alle stime formulate a Ottobre. Le previsioni riflettono maggiori raccolti di Mais attesi negli Stati Uniti, in Ucraina e Russia, con un aumento delle rese dei terreni, e maggiori raccolti di Soia negli Stati Uniti, Russia e Messico. Negli Stati Uniti l’impiego di Mais nella produzione di etanolo è previsto in aumento di 0.63 Mio t rispetto alle previsioni del mese scorso, mentre l’impiego di Mais in ambito FSI (food, seed and industrial) è stimato in aumento di 1.52 Mio t. Con un’offerta che cresce più velocemente della domanda, gli stock finali di Mais sono attesi a 13.08 Mio t. Nonostante l’aumento dell’offerta di Soia negli Stati Uniti, la trasformazione in farina e olio (crush) è prevista in diminuzione di 0.54 Mio t, soprattutto per la riduzione delle esportazioni di farina. Rallentano le vendite verso diversi mercati, tra cui Messico, Canada, Thailandia e UE. Anche il consumo interno di farina di Soia è in leggero calo.  

Cina: import di latte confezionato in continuo aumento ma… a quali prezzi?

VOLUMI: Le importazioni della Cina nel mese di OTTOBRE 2016 confrontate con Ottobre 2015 sono aumentate in volume relativamente a: Latte confezionato (+24.6%) Formaggi (+39.1%) Latte per l’infanzia (+31.3%) SMP (+14.0%) Polvere di Siero (+9.0%) sono diminuite quelle di: Crema di latte (-7.2%) WMP (-10.7%) Burro (-18.7%) PREZZI UNITARI: I prezzi unitari delle importazioni della Cina del mese di OTTOBRE 2016 confrontati con Ottobre 2015 sono aumentati relativamente a: Crema di latte (+51.1%) Burro (+11.3%) sono diminuiti quelli di: Latte

Prezzo del latte: Fonterra e Synlait aumentano la stima del payout alla stalla [News Oceania n°24/2016]

Periodo: 14 – 25 Novembre 2016 AUSTRALIA Produzione di latte: in Ottobre 2016 è stata inferiore del -11,39% rispetto a Ottobre 2015. Situazione meteo: le condizioni climatiche divengono più secche, dopo un piovoso inizio di primavera. Produttori di latte: le condizioni del fieno migliorano grazie al clima secco, ma la domanda rimane limitata: molti allevatori attingono ancora alle proprie scorte. NUOVA ZELANDA Produzione di latte: in Ottobre 2016 è stata inferiore del -5,45% rispetto Ottobre 2015. Produttori latte: Synlait e Fonterra hanno aumentato la stima del payout

Prezzo del latte: Fonterra e Synlait aumentano la stima del payout alla stalla [News Oceania n°24/2016]

Periodo: 14 – 25 Novembre 2016 AUSTRALIA Produzione di latte: in Ottobre 2016 è stata inferiore del -11,39% rispetto a Ottobre 2015. Situazione meteo: le condizioni climatiche divengono più secche, dopo un piovoso inizio di primavera. Produttori di latte: le condizioni del fieno migliorano grazie al clima secco, ma la domanda rimane limitata: molti allevatori attingono ancora alle proprie scorte. NUOVA ZELANDA Produzione di latte: in Ottobre 2016 è stata inferiore del -5,45% rispetto Ottobre 2015. Produttori latte: Synlait e Fonterra hanno aumentato la stima del payout