Ultime News

Fonterra rivede il prezzo del latte [News Oceania n°21/2018]

Periodo: 1 – 12 Ottobre 2018 La persistente siccità in Australia limita la produzione di latte, che nel mese di Agosto 2018 ha registrato -3,6% rispetto ad Agosto 2017. Anche il contenuto di materia grassa e proteine è inferiore. I Produttori Latte, di fronte a maggiori prezzi dei foraggi e minore disponibilità di acqua, stanno riducendo le mandrie del 25% (normalmente in questo periodo dell’anno gli abbattimenti coinvolgono il 20% della mandria). In Nuova Zelanda il clima è favorevole e la produzione di latte nel primo trimestre della stagione produttiva 2018-19 è superiore del 5,5% rispetto allo stesso periodo della stagione precedente. Fonterra ha aumentato di 1,3% la produzione di Milk Solids prevista e ha ridotto la stima del payout del latte alla stalla per la stagione 2018-19 da 6,75

Fonterra rivede il prezzo del latte [News Oceania n°21/2018]

Periodo: 1 – 12 Ottobre 2018 La persistente siccità in Australia limita la produzione di latte, che nel mese di Agosto 2018 ha registrato -3,6% rispetto ad Agosto 2017. Anche il contenuto di materia grassa e proteine è inferiore. I Produttori Latte, di fronte a maggiori prezzi dei foraggi e minore disponibilità di acqua, stanno riducendo le mandrie del 25% (normalmente in questo periodo dell’anno gli abbattimenti coinvolgono il 20% della mandria). In Nuova Zelanda il clima è favorevole e la produzione di latte nel primo trimestre della stagione produttiva 2018-19 è superiore del 5,5% rispetto allo stesso periodo della stagione precedente. Fonterra ha aumentato di 1,3% la produzione di Milk Solids prevista e ha ridotto la stima del payout del latte alla stalla per la stagione 2018-19 da 6,75

Conosci il tuo prossimo consumatore – Online le presentazioni del CLAL Dairy Forum 2018

Il 7° CLAL Dairy Forum si è tenuto il 5 Ottobre 2018 sul Lago di Garda (Bardolino – VR). Il

La tendenza flexitarian per i consumi di latte e bevande alternative

Negli USA, ormai la metà di chi beve latte consuma anche bevande vegetali. Questa evidenza è il risultato di un

Coca Cola investe nel latte in Nigeria

Il continente africano continua ad essere appetibile per le grandi imprese agroalimentari, non solo come fonte di materie prime, ma

Coca Cola investe nel latte in Nigeria

Il continente africano continua ad essere appetibile per le grandi imprese agroalimentari, non solo come fonte di materie prime, ma

Conosci il tuo prossimo consumatore – Online le presentazioni del CLAL Dairy Forum 2018

Il 7° CLAL Dairy Forum si è tenuto il 5 Ottobre 2018 sul Lago di Garda (Bardolino – VR). Il

La tendenza flexitarian per i consumi di latte e bevande alternative

Negli USA, ormai la metà di chi beve latte consuma anche bevande vegetali. Questa evidenza è il risultato di un

Coca Cola investe nel latte in Nigeria

Il continente africano continua ad essere appetibile per le grandi imprese agroalimentari, non solo come fonte di materie prime, ma

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

 
coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Il Grafico

L’Italia del Dairy esporta meno, ma a prezzi più alti

CLAL.it - Italia: Prezzi medi di esportazione di Formaggi e Latticini (HS. 0406)Luci e ombre per l’export lattiero caseario made in Italy. Fra Gennaio e Luglio 2018 diminuiscono le quantità commercializzate su base tendenziale (-2,5%), mentre crescono i valori (+3,8%) rispetto allo stesso periodo del 2017. Cresce in quantità e in valore l’export di Formaggi, con buone performance di Grana Padano e Parmigiano Reggiano, dei Formaggi freschi, Grattugiati e del Gorgonzola. Bene anche il Burro, che incrementa volumi e valori rispettivamente del 50,7% del 72,2%.   Si rafforza ulteriormente il rapporto con

Più Lette
nell'ultimo mese

In Cina i colossi dell’e-commerce entrano nei negozi reali

Dopo l’entrata di Alibaba in Auchan e l’annuncio dell’apertura di punti vendita tradizionali e supermercati innovandoli con la propria tecnologia, ora anche Tencent, altro gigante dei social media, ha deciso, insieme a Yonghui Superstores, di entrare in Carrefour China, azienda distributiva impiantata nel paese da tempo, ma le cui attività stanno languendo. Tencent e Yonghui intendono collaborare per introdurre nel sistema distributivo tradizionale le nuove tecnologie di Internet per modalità di gestione dati, vendite automatiche, pagamenti on-line, generalizzando il sistema di pagamento WeChat che è diffuso nei settori distributivo, ristorazione, trasporti. Così come ha dimostrato Amazon con Whole Foods, le web companies cercano di attrarre sempre più clienti ed utilizzatori. In Cina, Alibaba e Tencent ritengono che l’introduzione del commercio elettronico nei punti vendita tradizionali possa dare un impulso agli acquisti, permetta di costruire una enorme banca dati per meglio conoscere i consumatori ed inoltre permetta di fare consegne rapide a domicilio nel circondario. Carrefour opera con oltre 200 ipermercati nel paese asiatico e dunque il potenziale di espansione per la piattaforma online è molto grande e si collocherebbe al secondo posto dopo Alibaba, che con l’investimento in Auchan copre una quota del 15% di vendite negli ipermercati, superando Wal-Mart

Import dairy, la Cina frena e l’UE risponde con la qualità

Rallentano le esportazioni mondiali di prodotti lattiero caseari verso la Cina. Nel periodo Gennaio-Luglio 2018 l’export complessivo è cresciuto del +4,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, ma il ritmo è inferiore se confrontato con i primi sette mesi del 2016 (+21,5%) e del 2017 (+17,3%). Le performance migliori spettano al latte per l’infanzia, al burro, al siero, mentre perdono terreno la polvere di latte scremato (SMP) e il latte confezionato. In un contesto in cui le cause della frenata

In Cina i colossi dell’e-commerce entrano nei negozi reali

Dopo l’entrata di Alibaba in Auchan e l’annuncio dell’apertura di punti vendita tradizionali e supermercati innovandoli con la propria tecnologia, ora anche Tencent, altro gigante dei social media, ha deciso, insieme a Yonghui Superstores, di entrare in Carrefour China, azienda distributiva impiantata nel paese da tempo, ma le cui attività stanno languendo. Tencent e Yonghui intendono collaborare per introdurre nel sistema distributivo tradizionale le nuove tecnologie di Internet per modalità di gestione dati, vendite automatiche, pagamenti on-line, generalizzando il sistema di pagamento WeChat che è diffuso nei settori distributivo, ristorazione, trasporti. Così come ha dimostrato Amazon con Whole Foods, le web companies cercano di attrarre sempre più clienti ed utilizzatori. In Cina, Alibaba e Tencent ritengono che l’introduzione del commercio elettronico nei punti vendita tradizionali possa dare un impulso agli acquisti, permetta di costruire una enorme banca dati per meglio conoscere i consumatori ed inoltre permetta di fare consegne rapide a domicilio nel circondario. Carrefour opera con oltre 200 ipermercati nel paese asiatico e dunque il potenziale di espansione per la piattaforma online è molto grande e si collocherebbe al secondo posto dopo Alibaba, che con l’investimento in Auchan copre una quota del 15% di vendite negli ipermercati, superando Wal-Mart

Import dairy, la Cina frena e l’UE risponde con la qualità

Rallentano le esportazioni mondiali di prodotti lattiero caseari verso la Cina. Nel periodo Gennaio-Luglio 2018 l’export complessivo è cresciuto del +4,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, ma il ritmo è inferiore se confrontato con i primi sette mesi del 2016 (+21,5%) e del 2017 (+17,3%). Le performance migliori spettano al latte per l’infanzia, al burro, al siero, mentre perdono terreno la polvere di latte scremato (SMP) e il latte confezionato. In un contesto in cui le cause della frenata

In Cina i colossi dell’e-commerce entrano nei negozi reali

Dopo l’entrata di Alibaba in Auchan e l’annuncio dell’apertura di punti vendita tradizionali e supermercati innovandoli con la propria tecnologia, ora anche Tencent, altro gigante dei social media, ha deciso, insieme a Yonghui Superstores, di entrare in Carrefour China, azienda distributiva impiantata nel paese da tempo, ma le cui attività stanno languendo. Tencent e Yonghui intendono collaborare per introdurre nel sistema distributivo tradizionale le nuove tecnologie di Internet per modalità di gestione dati, vendite automatiche, pagamenti on-line, generalizzando il sistema di pagamento WeChat che è diffuso nei settori distributivo, ristorazione, trasporti. Così come ha dimostrato Amazon con Whole Foods, le web companies cercano di attrarre sempre più clienti ed utilizzatori. In Cina, Alibaba e Tencent ritengono che l’introduzione del commercio elettronico nei punti vendita tradizionali possa dare un impulso agli acquisti, permetta di costruire una enorme banca dati per meglio conoscere i consumatori ed inoltre permetta di fare consegne rapide a domicilio nel circondario. Carrefour opera con oltre 200 ipermercati nel paese asiatico e dunque il potenziale di espansione per la piattaforma online è molto grande e si collocherebbe al secondo posto dopo Alibaba, che con l’investimento in Auchan copre una quota del 15% di vendite negli ipermercati, superando Wal-Mart

Import dairy, la Cina frena e l’UE risponde con la qualità

Rallentano le esportazioni mondiali di prodotti lattiero caseari verso la Cina. Nel periodo Gennaio-Luglio 2018 l’export complessivo è cresciuto del +4,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, ma il ritmo è inferiore se confrontato con i primi sette mesi del 2016 (+21,5%) e del 2017 (+17,3%). Le performance migliori spettano al latte per l’infanzia, al burro, al siero, mentre perdono terreno la polvere di latte scremato (SMP) e il latte confezionato. In un contesto in cui le cause della frenata

Cresce la produzione di Latte in Nuova Zelanda [News Oceania n°20/2018]

Periodo: 17 – 28 Settembre 2018 In Australia si prevede una stagione produttiva 2018-19, iniziata il 1° Luglio, inferiore rispetto alla stagione 2017-18. Secondo le ultime ricerche meteorologiche, vi è un’alta probabilità del manifestarsi di El Nino nei prossimi mesi, causando un significativo innalzamento delle temperature rispetto alla media. La produzione di latte in Nuova Zelanda, in Agosto 2018, è stata del +4.7% rispetto ad Agosto 2017. L’incremento complessivo del primo trimestre della stagione produttiva 2018-19 è del +5.5%, rispetto

Cresce la produzione di Latte in Nuova Zelanda [News Oceania n°20/2018]

Periodo: 17 – 28 Settembre 2018 In Australia si prevede una stagione produttiva 2018-19, iniziata il 1° Luglio, inferiore rispetto alla stagione 2017-18. Secondo le ultime ricerche meteorologiche, vi è un’alta probabilità del manifestarsi di El Nino nei prossimi mesi, causando un significativo innalzamento delle temperature rispetto alla media. La produzione di latte in Nuova Zelanda, in Agosto 2018, è stata del +4.7% rispetto ad Agosto 2017. L’incremento complessivo del primo trimestre della stagione produttiva 2018-19 è del +5.5%, rispetto