Ultime News

L’UE alza l’asticella dell’export di Panna in Cina

L’Unione Europea ha segnato un nuovo record nell’export di Crema di latte in Cina: 7.312 tonnellate nel mese di Settembre 2017, determinando un aumento del 197.8% rispetto a Settembre 2016, ed un incremento del 21% nel periodo Gennaio-Settembre 2017. Complessivamente, la UE ha esportato 138.211 tonnellate di Crema di latte nel periodo Gennaio-Settembre (+21,2%) e 16.378 nel solo mese di Settembre (+23,1%). Nel mese di Settembre 2017 le esportazioni europee confrontate con lo stesso mese del 2016, sono aumentate in volume anche per latte per l’infanzia (+14,9%); SMP (+14,4%) e WMP (+4,3%) mentre sono diminuite quelle di polvere di siero (-3,9%); formaggi (-8,2%); latte sfuso e confezionato (-8,6%) e burro (-21,4%). I prezzi unitari di esportazione sono aumentati relativamente a: burro (+35,8%); polvere di siero (+25,2%); WMP (+24,5%); crema di

L’UE alza l’asticella dell’export di Panna in Cina

L’Unione Europea ha segnato un nuovo record nell’export di Crema di latte in Cina: 7.312 tonnellate nel mese di Settembre 2017, determinando un aumento del 197.8% rispetto a Settembre 2016, ed un incremento del 21% nel periodo Gennaio-Settembre 2017. Complessivamente, la UE ha esportato 138.211 tonnellate di Crema di latte nel periodo Gennaio-Settembre (+21,2%) e 16.378 nel solo mese di Settembre (+23,1%). Nel mese di Settembre 2017 le esportazioni europee confrontate con lo stesso mese del 2016, sono aumentate in volume anche per latte per l’infanzia (+14,9%); SMP (+14,4%) e WMP (+4,3%) mentre sono diminuite quelle di polvere di siero (-3,9%); formaggi (-8,2%); latte sfuso e confezionato (-8,6%) e burro (-21,4%). I prezzi unitari di esportazione sono aumentati relativamente a: burro (+35,8%); polvere di siero (+25,2%); WMP (+24,5%); crema di

Cresce la domanda di Mais dal Messico [Mais e Soia - n°11/2017]

Il report Mais & Soia si sposta su TESEO, sito web dedicato al mercato agricolo ed allevatoriale. Non vuoi perdere

Il Brasile riapre le importazioni lattiero-casearie dall’Uruguay [News Sud America n°7/2017]

Periodo: 30 Ottobre – 10 Novembre 2017 Le condizioni dell’erba nei pascoli e dei foraggi migliorano in Sud America, in

Riprende la produzione di latte in Nuova Zelanda [News Oceania n°16/2017]

Periodo: 30 Ottobre – 10 Novembre 2017 La produzione di latte in Australia è cresciuta del +1,01% nel periodo Luglio-Settembre

Riprende la produzione di latte in Nuova Zelanda [News Oceania n°16/2017]

Periodo: 30 Ottobre – 10 Novembre 2017 La produzione di latte in Australia è cresciuta del +1,01% nel periodo Luglio-Settembre

Cresce la domanda di Mais dal Messico [Mais e Soia - n°11/2017]

Il report Mais & Soia si sposta su TESEO, sito web dedicato al mercato agricolo ed allevatoriale. Non vuoi perdere

Il Brasile riapre le importazioni lattiero-casearie dall’Uruguay [News Sud America n°7/2017]

Periodo: 30 Ottobre – 10 Novembre 2017 Le condizioni dell’erba nei pascoli e dei foraggi migliorano in Sud America, in

Riprende la produzione di latte in Nuova Zelanda [News Oceania n°16/2017]

Periodo: 30 Ottobre – 10 Novembre 2017 La produzione di latte in Australia è cresciuta del +1,01% nel periodo Luglio-Settembre

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

 
coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Il Grafico

Alimento Simulato

Composizione dell'Alimento SimulatoCLAL.it ha elaborato un nuovo strumento di studio del costo dell’alimentazione bovina. Alimento Simulato: è un modello teorico di alimento composto per il 70% di mais e per il 30% di farina di estrazione di soia (tenore proteico 44% sul tal quale). La soia è driver del prezzo degli alimenti proteici, mentre il mais è driver del prezzo degli alimenti energetici. Alimento Simulato può essere quindi utilizzato per interpretare l’andamento dei costi alimentari riferibili agli alimenti concentrati, con dati costantemente aggiornati. È interessante confrontare il modello

Più Lette
nell'ultimo mese

Cellule somatiche del latte e resa casearia

Il numero di cellule somatiche è ampiamente utilizzato come parametro della qualità del latte. Ma le cellule somatiche hanno un impatto anche sulla resa casearia? Risponde il Prof. Andrea Summer, PhD, Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie, Università degli Studi di Parma. Definizione di cellule somatiche La mastite è definita come una infiammazione della ghiandola mammaria risultante da una infezione batterica. La risposta infiammatoria è caratterizzata da un afflusso di globuli bianchi che provoca un aumento del numero di cellule somatiche nel latte. Le cellule somatiche del latte sono un parametro di facile e rapida determinazione. Esse costituiscono un indicatore dello stato sanitario mammella, ma anche della qualità igienica del latte. Quando insorge un processo di natura infiammatoria l’organismo risponde con una serie di cambiamenti che comportano in primo luogo una modificazione dell’integrità delle pareti degli alveoli mammari che costituiscono la ghiandola mammaria; questi perdono la loro coesione e ciò permette il passaggio dei neutrofili polimorfonucleati, che giungono nel latte contenuto nel lume alveolare per contrastare l’infiammazione. Il danneggiamento dell’integrità del tessuto mammario comporta non soltanto il passaggio dei globuli bianchi nel latte, ma permette anche il passaggio di sostanze dalla matrice extracellulare al latte e viceversa; così alcune sostanze si allontano

Scendono i prezzi della WMP in Oceania [News Oceania n°15/2017]

Periodo: 2 – 27 Ottobre 2017 La produzione di latte in Australia è aumentata del +1,01% nel periodo Luglio – Settembre 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche se alcune regioni dovranno affrontare un clima avverso, in generale per le produzioni di latte in Australia è atteso un aumento dal +2% al +3% nella stagione produttiva in corso. Tuttavia, le prolungate offerte di formaggio in blocchi potrebbero ridurre i ricavi dalla vendita del formaggio impattando anche i prezzi del latte alla

Cellule somatiche del latte e resa casearia

Il numero di cellule somatiche è ampiamente utilizzato come parametro della qualità del latte. Ma le cellule somatiche hanno un impatto anche sulla resa casearia? Risponde il Prof. Andrea Summer, PhD, Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie, Università degli Studi di Parma. Definizione di cellule somatiche La mastite è definita come una infiammazione della ghiandola mammaria risultante da una infezione batterica. La risposta infiammatoria è caratterizzata da un afflusso di globuli bianchi che provoca un aumento del numero di cellule somatiche nel latte. Le cellule somatiche del latte sono un parametro di facile e rapida determinazione. Esse costituiscono un indicatore dello stato sanitario mammella, ma anche della qualità igienica del latte. Quando insorge un processo di natura infiammatoria l’organismo risponde con una serie di cambiamenti che comportano in primo luogo una modificazione dell’integrità delle pareti degli alveoli mammari che costituiscono la ghiandola mammaria; questi perdono la loro coesione e ciò permette il passaggio dei neutrofili polimorfonucleati, che giungono nel latte contenuto nel lume alveolare per contrastare l’infiammazione. Il danneggiamento dell’integrità del tessuto mammario comporta non soltanto il passaggio dei globuli bianchi nel latte, ma permette anche il passaggio di sostanze dalla matrice extracellulare al latte e viceversa; così alcune sostanze si allontano

Scendono i prezzi della WMP in Oceania [News Oceania n°15/2017]

Periodo: 2 – 27 Ottobre 2017 La produzione di latte in Australia è aumentata del +1,01% nel periodo Luglio – Settembre 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche se alcune regioni dovranno affrontare un clima avverso, in generale per le produzioni di latte in Australia è atteso un aumento dal +2% al +3% nella stagione produttiva in corso. Tuttavia, le prolungate offerte di formaggio in blocchi potrebbero ridurre i ricavi dalla vendita del formaggio impattando anche i prezzi del latte alla

Cellule somatiche del latte e resa casearia

Il numero di cellule somatiche è ampiamente utilizzato come parametro della qualità del latte. Ma le cellule somatiche hanno un impatto anche sulla resa casearia? Risponde il Prof. Andrea Summer, PhD, Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie, Università degli Studi di Parma. Definizione di cellule somatiche La mastite è definita come una infiammazione della ghiandola mammaria risultante da una infezione batterica. La risposta infiammatoria è caratterizzata da un afflusso di globuli bianchi che provoca un aumento del numero di cellule somatiche nel latte. Le cellule somatiche del latte sono un parametro di facile e rapida determinazione. Esse costituiscono un indicatore dello stato sanitario mammella, ma anche della qualità igienica del latte. Quando insorge un processo di natura infiammatoria l’organismo risponde con una serie di cambiamenti che comportano in primo luogo una modificazione dell’integrità delle pareti degli alveoli mammari che costituiscono la ghiandola mammaria; questi perdono la loro coesione e ciò permette il passaggio dei neutrofili polimorfonucleati, che giungono nel latte contenuto nel lume alveolare per contrastare l’infiammazione. Il danneggiamento dell’integrità del tessuto mammario comporta non soltanto il passaggio dei globuli bianchi nel latte, ma permette anche il passaggio di sostanze dalla matrice extracellulare al latte e viceversa; così alcune sostanze si allontano

Scendono i prezzi della WMP in Oceania [News Oceania n°15/2017]

Periodo: 2 – 27 Ottobre 2017 La produzione di latte in Australia è aumentata del +1,01% nel periodo Luglio – Settembre 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche se alcune regioni dovranno affrontare un clima avverso, in generale per le produzioni di latte in Australia è atteso un aumento dal +2% al +3% nella stagione produttiva in corso. Tuttavia, le prolungate offerte di formaggio in blocchi potrebbero ridurre i ricavi dalla vendita del formaggio impattando anche i prezzi del latte alla

La strategia globale delle aziende del Dairy

Saputo in dirittura d’arrivo per comperare la coop australiana Murray Goulburn, Emmi che arriva a controllare il 51% dell’importatore messicano di formaggi Mexideli, Danone che amplia lo stabilimento per bevande a base di prodotti vegetali negli USA, sono gli ultimi di annunci di quella strategia di mondializzazione che le aziende del settore lattiero-caseario hanno ormai imboccato con determinazione. La canadese Saputo, la svizzera Emmi, il colosso francese Danone, pur partendo da un core business diverso (mozzarella, emmental, latte fermentato) investono

La strategia globale delle aziende del Dairy

Saputo in dirittura d’arrivo per comperare la coop australiana Murray Goulburn, Emmi che arriva a controllare il 51% dell’importatore messicano di formaggi Mexideli, Danone che amplia lo stabilimento per bevande a base di prodotti vegetali negli USA, sono gli ultimi di annunci di quella strategia di mondializzazione che le aziende del settore lattiero-caseario hanno ormai imboccato con determinazione. La canadese Saputo, la svizzera Emmi, il colosso francese Danone, pur partendo da un core business diverso (mozzarella, emmental, latte fermentato) investono