Ultime News

La Cina traina il mercato del Latte

Nonostante le tensioni commerciali con gli USA ed un rallentamento della crescita economica interna, le importazioni cinesi di latte e derivati continuano ad aumentare. Nei primi 9 mesi del 2019 gli acquisti di Panna sono aumentati del 37% e quelli di Polvere di latte scremato (SMP) sono cresciuti del 30%. Le importazioni di Polvere di latte intero (WMP) sono aumentate del 22% rispetto allo stesso periodo del 2018. Sempre più i derivati del latte vengono usati come ingredienti o come accompagnamento al cibo abituale dei consumatori giovani che vivono nelle aree urbanizzate. Aggiungere panna o formaggio al tè così come ai tradizionali involtini di riso gelatinoso è sempre più frequente, così come lo è il consumo di yogurt da bere. Di conseguenza non è sorprendente il fatto che i prezzi mondiali

La Cina traina il mercato del Latte

Nonostante le tensioni commerciali con gli USA ed un rallentamento della crescita economica interna, le importazioni cinesi di latte e derivati continuano ad aumentare. Nei primi 9 mesi del 2019 gli acquisti di Panna sono aumentati del 37% e quelli di Polvere di latte scremato (SMP) sono cresciuti del 30%. Le importazioni di Polvere di latte intero (WMP) sono aumentate del 22% rispetto allo stesso periodo del 2018. Sempre più i derivati del latte vengono usati come ingredienti o come accompagnamento al cibo abituale dei consumatori giovani che vivono nelle aree urbanizzate. Aggiungere panna o formaggio al tè così come ai tradizionali involtini di riso gelatinoso è sempre più frequente, così come lo è il consumo di yogurt da bere. Di conseguenza non è sorprendente il fatto che i prezzi mondiali

La domanda di WMP supporta i prezzi [News Oceania n°21/2019]

Periodo: 28 Ottobre – 8 Novembre, 2019 In Australia, la produzione di latte di Settembre 2019 ha registrato una diminuzione

E se la Mozzarella di Bufala Campana DOP fosse venduta all’asta?

La qualità è eccellente, la sostenibilità è rispettata, la filiera dialoga per garantire il sistema di certificazione e il rispetto

L’Argentina incentiva i consumi: IVA 0% per latte e yogurt [News Sud America n°13/2019]

Periodo 14 – 25 Ottobre 2019 La produzione di latte alla stalla continua a salire in Sud America, avvicinandosi al

L’Argentina incentiva i consumi: IVA 0% per latte e yogurt [News Sud America n°13/2019]

Periodo 14 – 25 Ottobre 2019 La produzione di latte alla stalla continua a salire in Sud America, avvicinandosi al

La domanda di WMP supporta i prezzi [News Oceania n°21/2019]

Periodo: 28 Ottobre – 8 Novembre, 2019 In Australia, la produzione di latte di Settembre 2019 ha registrato una diminuzione

E se la Mozzarella di Bufala Campana DOP fosse venduta all’asta?

La qualità è eccellente, la sostenibilità è rispettata, la filiera dialoga per garantire il sistema di certificazione e il rispetto

L’Argentina incentiva i consumi: IVA 0% per latte e yogurt [News Sud America n°13/2019]

Periodo 14 – 25 Ottobre 2019 La produzione di latte alla stalla continua a salire in Sud America, avvicinandosi al

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

 

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Il Grafico

Meno aziende agricole e maggior resa per vacca: ecco i trend negli USA

USA: aziende agricole ed indicatoriSi riducono in numero, ma aumentano in estensione agricola, le aziende agricole statunitensi. Le aziende agricole presenti negli Stati Uniti nell’anno 2018 sono infatti 2.092.000: 12.800 aziende in meno rispetto al 2017 e 70.100 in meno rispetto al 2013. Analizzando i dati raccolti dal Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti d’America (USDA) risulta anche che la superficie agricola utilizzata in media per azienda è aumentata tra il 2017 ed il 2018, attestandosi a 443 acri (179 ha). La superficie agricola media

Più Lette
nell'ultimo mese

USA: mercato del latte in recupero

In Wisconsin, cinque anni di bassi prezzi del latte hanno lasciato il segno: molti agricoltori si sono indebitati, non hanno potuto fare investimenti ed il loro capitale si è ridotto. Però la situazione sta cambiando grazie ad una domanda sostenuta, sia sul mercato interno che all’export, con una produzione stabile nella prima metà del 2019; anche le scorte sono in calo. Situazione simile negli altri grandi distretti lattieri mondiali, con una produzione in leggera crescita nella UE ed in Nuova Zelanda ed in calo in Australia. Resta comunque l’incognita della crescita economica, con l’incertezza della Brexit nella UE ed una dinamica rallentata in Cina. Gli USA sono in un periodo economico positivo, anche se si prospettano segnali di inversione di un ciclo, dimostrati ad esempio dal livello degli interessi a lungo termine poco dissimili da quelli a breve termine. Un notevole stimolo al mercato del latte potrà derivare da una conclusione positiva dei negoziati commerciali che gli USA stanno conducendo con i Paesi terzi. Gli indicatori positivi per il mercato del latte fanno dunque prevedere la possibilità per gli allevatori di recuperare fiducia nelle loro produzioni, rimontando la Cina e guardando con più serenità al futuro. Fonte: Agrinews-pubs

Brasile: la concorrenza sostiene il prezzo del latte [News Sud America n°12/2019]

Periodo: 30 Settembre – 11 Ottobre 2019 La produzione di latte in Sud America avanza lentamente con l’arrivo della primavera. In Brasile la qualità dei pascoli è favorita dalle precipitazioni. Mentre l’offerta di latte sta crescendo, il prezzo del latte rimane sostenuto a causa della concorrenza tra le aziende trasformatrici. Il clima è invece più secco in Argentina ed Uruguay, tuttavia la quantità e la qualità degli alimenti zootecnici sono adeguati alle necessità della mandria. I prezzi medi all’export della

USA: mercato del latte in recupero

In Wisconsin, cinque anni di bassi prezzi del latte hanno lasciato il segno: molti agricoltori si sono indebitati, non hanno potuto fare investimenti ed il loro capitale si è ridotto. Però la situazione sta cambiando grazie ad una domanda sostenuta, sia sul mercato interno che all’export, con una produzione stabile nella prima metà del 2019; anche le scorte sono in calo. Situazione simile negli altri grandi distretti lattieri mondiali, con una produzione in leggera crescita nella UE ed in Nuova Zelanda ed in calo in Australia. Resta comunque l’incognita della crescita economica, con l’incertezza della Brexit nella UE ed una dinamica rallentata in Cina. Gli USA sono in un periodo economico positivo, anche se si prospettano segnali di inversione di un ciclo, dimostrati ad esempio dal livello degli interessi a lungo termine poco dissimili da quelli a breve termine. Un notevole stimolo al mercato del latte potrà derivare da una conclusione positiva dei negoziati commerciali che gli USA stanno conducendo con i Paesi terzi. Gli indicatori positivi per il mercato del latte fanno dunque prevedere la possibilità per gli allevatori di recuperare fiducia nelle loro produzioni, rimontando la Cina e guardando con più serenità al futuro. Fonte: Agrinews-pubs

Brasile: la concorrenza sostiene il prezzo del latte [News Sud America n°12/2019]

Periodo: 30 Settembre – 11 Ottobre 2019 La produzione di latte in Sud America avanza lentamente con l’arrivo della primavera. In Brasile la qualità dei pascoli è favorita dalle precipitazioni. Mentre l’offerta di latte sta crescendo, il prezzo del latte rimane sostenuto a causa della concorrenza tra le aziende trasformatrici. Il clima è invece più secco in Argentina ed Uruguay, tuttavia la quantità e la qualità degli alimenti zootecnici sono adeguati alle necessità della mandria. I prezzi medi all’export della

USA: mercato del latte in recupero

In Wisconsin, cinque anni di bassi prezzi del latte hanno lasciato il segno: molti agricoltori si sono indebitati, non hanno potuto fare investimenti ed il loro capitale si è ridotto. Però la situazione sta cambiando grazie ad una domanda sostenuta, sia sul mercato interno che all’export, con una produzione stabile nella prima metà del 2019; anche le scorte sono in calo. Situazione simile negli altri grandi distretti lattieri mondiali, con una produzione in leggera crescita nella UE ed in Nuova Zelanda ed in calo in Australia. Resta comunque l’incognita della crescita economica, con l’incertezza della Brexit nella UE ed una dinamica rallentata in Cina. Gli USA sono in un periodo economico positivo, anche se si prospettano segnali di inversione di un ciclo, dimostrati ad esempio dal livello degli interessi a lungo termine poco dissimili da quelli a breve termine. Un notevole stimolo al mercato del latte potrà derivare da una conclusione positiva dei negoziati commerciali che gli USA stanno conducendo con i Paesi terzi. Gli indicatori positivi per il mercato del latte fanno dunque prevedere la possibilità per gli allevatori di recuperare fiducia nelle loro produzioni, rimontando la Cina e guardando con più serenità al futuro. Fonte: Agrinews-pubs

Brasile: la concorrenza sostiene il prezzo del latte [News Sud America n°12/2019]

Periodo: 30 Settembre – 11 Ottobre 2019 La produzione di latte in Sud America avanza lentamente con l’arrivo della primavera. In Brasile la qualità dei pascoli è favorita dalle precipitazioni. Mentre l’offerta di latte sta crescendo, il prezzo del latte rimane sostenuto a causa della concorrenza tra le aziende trasformatrici. Il clima è invece più secco in Argentina ed Uruguay, tuttavia la quantità e la qualità degli alimenti zootecnici sono adeguati alle necessità della mandria. I prezzi medi all’export della

Nuova Zelanda: impianti di trasformazione a pieno regime [News Oceania n°20/2019]

Periodo: 14 – 25 Ottobre, 2019 La produzione di latte in Australia ha raggiunto il picco stagionale. È improbabile che i risultati della stagione in corso raggiungano lo stesso livello della precedente. L’Australia settentrionale ha disponibilità limitata di fieno, a causa del clima secco. I Produttori temono che la richiesta di fieno sia superiore ai volumi prodotti, e si osservano spedizioni di fieno provenienti da altre aree. In Nuova Zelanda la crescita dei pascoli è favorita da temperature calde. Quasi

Nuova Zelanda: impianti di trasformazione a pieno regime [News Oceania n°20/2019]

Periodo: 14 – 25 Ottobre, 2019 La produzione di latte in Australia ha raggiunto il picco stagionale. È improbabile che i risultati della stagione in corso raggiungano lo stesso livello della precedente. L’Australia settentrionale ha disponibilità limitata di fieno, a causa del clima secco. I Produttori temono che la richiesta di fieno sia superiore ai volumi prodotti, e si osservano spedizioni di fieno provenienti da altre aree. In Nuova Zelanda la crescita dei pascoli è favorita da temperature calde. Quasi