Ultime News

Chi sarà il tuo prossimo consumatore? [VIDEO]

Al CLAL Dairy Forum 2018 un ricco parterre di relatori di rilievo dell’agroalimentare internazionale ha presentato a oltre 200 operatori del settore lattiero-caseario le molteplici sfaccettature del nuovo consumatore. Il tema “Conosci il tuo prossimo consumatore” è stato trattato in tre sessioni: Affrontare altri stili di vita e rispondere ai nuovi bisogni Orientare al rispetto e alla scelta della Sostenibilità Adeguare l’offerta alle nuove modalità di acquisto Pubblichiamo con questo articolo i video di tutte le presentazioni e della tavola rotonda conclusiva. Abbiamo colto questa occasione per verificare, a poco più di un mese dall’evento, cosa fosse rimasto alla platea delle 20 presentazioni che si sono succedute durante la giornata. Per il nostro “sondaggio” abbiamo scelto un campione particolarmente vitale: i giovani produttori latte. “L’incontro è stata un’esperienza molto positiva

Chi sarà il tuo prossimo consumatore? [VIDEO]

Al CLAL Dairy Forum 2018 un ricco parterre di relatori di rilievo dell’agroalimentare internazionale ha presentato a oltre 200 operatori del settore lattiero-caseario le molteplici sfaccettature del nuovo consumatore. Il tema “Conosci il tuo prossimo consumatore” è stato trattato in tre sessioni: Affrontare altri stili di vita e rispondere ai nuovi bisogni Orientare al rispetto e alla scelta della Sostenibilità Adeguare l’offerta alle nuove modalità di acquisto Pubblichiamo con questo articolo i video di tutte le presentazioni e della tavola rotonda conclusiva. Abbiamo colto questa occasione per verificare, a poco più di un mese dall’evento, cosa fosse rimasto alla platea delle 20 presentazioni che si sono succedute durante la giornata. Per il nostro “sondaggio” abbiamo scelto un campione particolarmente vitale: i giovani produttori latte. “L’incontro è stata un’esperienza molto positiva

I prezzi concorrenziali della SMP spingono l’export UE e USA

L’export europeo di prodotti lattiero-caseari nel mese di Settembre 2018 ha registrato una diminuzione sia in quantità (-0,4%) sia in

I trasportatori non bastano per consegnare tutto il latte prodotto [News Sud America n°21/2018]

Periodo: 29 Ottobre – 9 Novembre 2018 In Sud America le recenti piogge hanno migliorato le condizioni dell’erba nei pascoli

L’Oceania si avvicina al picco produttivo stagionale [News Oceania n°23/2018]

Periodo: 29 Ottobre – 9 Novembre 2018 In Australia, la primavera si sta avvicinando e nelle ultime settimane ha portato

L’Oceania si avvicina al picco produttivo stagionale [News Oceania n°23/2018]

Periodo: 29 Ottobre – 9 Novembre 2018 In Australia, la primavera si sta avvicinando e nelle ultime settimane ha portato

I prezzi concorrenziali della SMP spingono l’export UE e USA

L’export europeo di prodotti lattiero-caseari nel mese di Settembre 2018 ha registrato una diminuzione sia in quantità (-0,4%) sia in

I trasportatori non bastano per consegnare tutto il latte prodotto [News Sud America n°21/2018]

Periodo: 29 Ottobre – 9 Novembre 2018 In Sud America le recenti piogge hanno migliorato le condizioni dell’erba nei pascoli

L’Oceania si avvicina al picco produttivo stagionale [News Oceania n°23/2018]

Periodo: 29 Ottobre – 9 Novembre 2018 In Australia, la primavera si sta avvicinando e nelle ultime settimane ha portato

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

 
coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

coordinatore

Leo Bertozzi

Agronomo, esperto nella gestione delle produzioni agroalimentari di qualità e nella cultura lattiero-casearia.

Team di CLAL.it

Il team CLAL.it è composto da giovani che, con l'ausilio dell'Informatica, studiano i fenomeni del mercato lattiero-caseario e sviluppano strumenti per offrire agli Operatori del settore una visione complessiva e in tempo reale dell'andamento dei mercati nazionali e internazionali.

Il Grafico

L’Italia del Dairy esporta meno, ma a prezzi più alti

CLAL.it - Italia: Prezzi medi di esportazione di Formaggi e Latticini (HS. 0406)Luci e ombre per l’export lattiero caseario made in Italy. Fra Gennaio e Luglio 2018 diminuiscono le quantità commercializzate su base tendenziale (-2,5%), mentre crescono i valori (+3,8%) rispetto allo stesso periodo del 2017. Cresce in quantità e in valore l’export di Formaggi, con buone performance di Grana Padano e Parmigiano Reggiano, dei Formaggi freschi, Grattugiati e del Gorgonzola. Bene anche il Burro, che incrementa volumi e valori rispettivamente del 50,7% del 72,2%.   Si rafforza ulteriormente il rapporto con

Più Lette
nell'ultimo mese

L’eccedenza di latte non trova una destinazione [News Sud America n°20/2018]

Periodo: 15 – 26 Ottobre 2018 La produzione di latte continua ad aumentare in Sud America. In questo momento è presente una quantità di latte in eccesso che non trova una destinazione, poiché alcuni impianti di trasformazione sono chiusi ed altri sono in fase di ristrutturazione o di acquisizione da parte di una nuova proprietà. Molti produttori latte continuano a lottare con problemi economici, poiché i costi operativi dell’Azienda da latte rimangono alti mentre i prezzi del latte alla stalla sono a livelli relativamente bassi. Robusta la domanda di caramello, yogurt e formaggi. Anche la domanda di latte in bottiglia o UHT è buona. I prezzi all’export della polvere di latte intero (WMP) sono leggermente diminuiti in Sud America. La maggior parte degli impianti di polverizzazione del latte stanno producendo WMP alla massima capacità, mentre la produzione di latte continua ad aumentare. Il Brasile autoproduce più WMP, risultando così meno dipendente dalle importazioni dall’Argentina. Di conseguenza, l’Argentina ha dovuto esportare più WMP al di fuori del Mercosur, verso Paesi come l’Algeria che sono abituati a prezzi inferiori rispetto a quelli pagati dal Brasile. La produzione di polvere di latte scremato (SMP) è limitata, dedicata per lo più a soddisfare i contratti già siglati.

La maggior produzione di latte grava sui prezzi alla stalla [News Sud America n°19/2018]

Periodo: 17 Settembre – 12 Ottobre 2018 Stabile la produzione di latte in Sud America. I climatologi si attendono che gli effetti di El Niño siano molto meno aggressivi in questa primavera ed estate rispetto a qualche anno fa. Di conseguenza, la produzione di latte dovrebbe continuare ad aumentare secondo il tipico andamento stagionale. La maggior disponibilità di latte nel continente grava sui prezzi del latte alla stalla, che sono diminuiti. Di conseguenza in molte Aziende da latte si è

L’eccedenza di latte non trova una destinazione [News Sud America n°20/2018]

Periodo: 15 – 26 Ottobre 2018 La produzione di latte continua ad aumentare in Sud America. In questo momento è presente una quantità di latte in eccesso che non trova una destinazione, poiché alcuni impianti di trasformazione sono chiusi ed altri sono in fase di ristrutturazione o di acquisizione da parte di una nuova proprietà. Molti produttori latte continuano a lottare con problemi economici, poiché i costi operativi dell’Azienda da latte rimangono alti mentre i prezzi del latte alla stalla sono a livelli relativamente bassi. Robusta la domanda di caramello, yogurt e formaggi. Anche la domanda di latte in bottiglia o UHT è buona. I prezzi all’export della polvere di latte intero (WMP) sono leggermente diminuiti in Sud America. La maggior parte degli impianti di polverizzazione del latte stanno producendo WMP alla massima capacità, mentre la produzione di latte continua ad aumentare. Il Brasile autoproduce più WMP, risultando così meno dipendente dalle importazioni dall’Argentina. Di conseguenza, l’Argentina ha dovuto esportare più WMP al di fuori del Mercosur, verso Paesi come l’Algeria che sono abituati a prezzi inferiori rispetto a quelli pagati dal Brasile. La produzione di polvere di latte scremato (SMP) è limitata, dedicata per lo più a soddisfare i contratti già siglati.

La maggior produzione di latte grava sui prezzi alla stalla [News Sud America n°19/2018]

Periodo: 17 Settembre – 12 Ottobre 2018 Stabile la produzione di latte in Sud America. I climatologi si attendono che gli effetti di El Niño siano molto meno aggressivi in questa primavera ed estate rispetto a qualche anno fa. Di conseguenza, la produzione di latte dovrebbe continuare ad aumentare secondo il tipico andamento stagionale. La maggior disponibilità di latte nel continente grava sui prezzi del latte alla stalla, che sono diminuiti. Di conseguenza in molte Aziende da latte si è

L’eccedenza di latte non trova una destinazione [News Sud America n°20/2018]

Periodo: 15 – 26 Ottobre 2018 La produzione di latte continua ad aumentare in Sud America. In questo momento è presente una quantità di latte in eccesso che non trova una destinazione, poiché alcuni impianti di trasformazione sono chiusi ed altri sono in fase di ristrutturazione o di acquisizione da parte di una nuova proprietà. Molti produttori latte continuano a lottare con problemi economici, poiché i costi operativi dell’Azienda da latte rimangono alti mentre i prezzi del latte alla stalla sono a livelli relativamente bassi. Robusta la domanda di caramello, yogurt e formaggi. Anche la domanda di latte in bottiglia o UHT è buona. I prezzi all’export della polvere di latte intero (WMP) sono leggermente diminuiti in Sud America. La maggior parte degli impianti di polverizzazione del latte stanno producendo WMP alla massima capacità, mentre la produzione di latte continua ad aumentare. Il Brasile autoproduce più WMP, risultando così meno dipendente dalle importazioni dall’Argentina. Di conseguenza, l’Argentina ha dovuto esportare più WMP al di fuori del Mercosur, verso Paesi come l’Algeria che sono abituati a prezzi inferiori rispetto a quelli pagati dal Brasile. La produzione di polvere di latte scremato (SMP) è limitata, dedicata per lo più a soddisfare i contratti già siglati.

La maggior produzione di latte grava sui prezzi alla stalla [News Sud America n°19/2018]

Periodo: 17 Settembre – 12 Ottobre 2018 Stabile la produzione di latte in Sud America. I climatologi si attendono che gli effetti di El Niño siano molto meno aggressivi in questa primavera ed estate rispetto a qualche anno fa. Di conseguenza, la produzione di latte dovrebbe continuare ad aumentare secondo il tipico andamento stagionale. La maggior disponibilità di latte nel continente grava sui prezzi del latte alla stalla, che sono diminuiti. Di conseguenza in molte Aziende da latte si è

Asia: prospettive per l’export di formaggio trainate dalla pizza

Sebbene il formaggio non faccia parte della tradizionale dieta asiatica, l’evoluzione degli stili di vita e di consumo, secondo Rabobank, presentano buone opportunità per soddisfare una loro crescente domanda. Un po’ ovunque, in Nuova Zelanda, Australia, USA, Europa, le maggiori aziende casearie investono in strutture operative per sfruttare le opportunità del mercato. È del giugno 2017, la notizia del protocollo di accordo firmato tra USA e Cina (Memorandum of Understanding – MoU) che ha aperto la strada ad oltre 200

Asia: prospettive per l’export di formaggio trainate dalla pizza

Sebbene il formaggio non faccia parte della tradizionale dieta asiatica, l’evoluzione degli stili di vita e di consumo, secondo Rabobank, presentano buone opportunità per soddisfare una loro crescente domanda. Un po’ ovunque, in Nuova Zelanda, Australia, USA, Europa, le maggiori aziende casearie investono in strutture operative per sfruttare le opportunità del mercato. È del giugno 2017, la notizia del protocollo di accordo firmato tra USA e Cina (Memorandum of Understanding – MoU) che ha aperto la strada ad oltre 200